Agenda 21 Ambiente Partecipazione Azioni Risorse Link
STORIA DELLA SOSTENIBILITA' / LA CARTA DI AALBORG / PROGETTO A21 EST TICINO / IL PERCORSO DI AGENDA 21 EST TICINO
Il percorso di Agenda 21 dei Comuni dell'Est Ticino

Il Progetto "Attivazione Agenda 21 locale nell'Est Ticino"

14 Amministrazioni Comunali dell'Est Ticino (Albairate , Arluno, Bareggio, Boffalora sopra Ticino, Casorezzo, Cassinetta di Lugagnano, Cisliano, Corbetta, Marcallo con Casone, Mesero, Ossona, Robecco sul Naviglio, Santo Stefano Ticino, Sedriano) hanno redatto un progetto di Agenda 21 locale che è stato finanziato dalla Regione Lombardia attraverso il bando promosso nel dicembre 2004.

La Relazione sullo stato dell’ambiente (RSA)

Il progetto "Agenda 21 nell'Est Ticino", ha previsto un primo momento di analisi e diagnosi dello stato del territorio, concretizzato nella "Relazione sullo stato dell'ambiente", una fotografia il più possibile oggettiva e completa delle condizioni non solo ambientali, ma anche sociali, economiche e culturali della realtà locale. Completano la relazione il set di Indicatori di sostenibilità redatto dal Comitato Tecnico e approvato dal Comitato dei Sindaci.

È stata realizzata anche una versione per i ragazzi (RSA Junior) che affronta le medesime tematiche della versione per gli adulti utilizzando però terminologie e indicatori più semplici, adatti agli studenti delle scuole primarie.

Il Forum di Agenda 21

A partire dal 2007 sono stati organizzati gli incontri del Forum di Agenda 21 Est Ticino. Attualmente siamo giunti all’12° incontro.

Le associazioni dei Comuni dell'Est Ticino sono state contattate dai Comuni per la compilazione di un questionario. La partecipazione di oltre 90 Associazioni ha prodotto diversi spunti di riflessione circa le modalità di gestione del processo di partecipazione e sulla possibile condivisione degli obiettivi.

Le aree tematiche segnalate dalle associazioni sono state raggruppate in quattro grandi gruppi per permettere al Forum di Agenda 21 appositamente costituito di concentrare le discussioni sui pochi argomenti reputati più importanti, senza dispersione.

In base a queste indicazioni, dunque, sono stati attivati quattro tavoli tematici di discussione per il Forum.

L'idea di fondo di ciascun tavolo è stata quella di riprendere uno o più degli impegni enunciati negli "Aalborg Commitments", sottoscritti dai Comuni al momento dell'adesione al processo di Agenda 21 sovracomunale.

L'attività del Forum si è svolta tramite una prima riunione nella quale sono stati presentati le finalità e il regolamento e sono stati costituiti i 4 tavoli di lavoro per un totale di oltre 140 iscritti, una seconda riunione nella quale è stato approvato il regolamento del Forum e sono state concertate le azioni da trattare successivamente nei tavoli di lavoro tematici e, infine, una terza in cui è stato approvato il Catalogo di Azione. Il Catalogo è l’insieme delle buone pratiche, delle politiche e degli atti concreti, in materia ambientale, sociale ed economica da realizzare nell’Est Ticino.

Piano di Azione

Tra novembre 2007 e novembre 2008 sono state convocate sei riunioni del Comitato dei Sindaci, con l'obiettivo di valutare il catalogo di azioni proposte dal Forum. Le Pubbliche Amministrazioni hanno espresso il loro giudizio in merito ai livelli di maturità economica, tecnica e amministrativa dei progetti, indicando le motivazioni, i suggerimenti e il livello di coinvolgimento dei Comuni per la realizzazione degli stessi.

In particolare le Amministrazioni Comunali hanno scelto se qualificarsi come responsabili finanziarie dei progetti garantendone l’attuazione, oppure rivestire il ruolo di partner fornendo la collaborazione al Forum o ad altri Enti e Istituzioni in termini di risorse finanziarie e/o umane, oppure restare semplicemente soggetti coinvolti consentendo comunque la disponibilità degli uffici comunali e l’utilizzo delle proprie banche dati, informazioni, ecc. In base all’evoluzione dei progetti le Amministrazioni potranno comunque aumentare il grado di coinvolgimento operativo indicato in precedenza.

Sulla base di quanto emerso nel corso delle riunioni del Comitato dei Sindaci è stato redatto un Piano di Azione. Il Piano, prima dell’approvazione definitiva da parte del Comitato dei Sindaci, è stato esaminato, valutato ed in alcuni casi integrato da parte delle Giunte Comunali.

Successivamente all’approvazione è stato convocato il Forum in sessione plenaria per la presentazione del Piano d'Azione e per il coinvolgimento del Forum stesso nella realizzazione dei progetti di sviluppo sostenibile.

È necessario infatti che l’attuazione del Piano non venga delegata alle Amministrazioni Comunali, ma che costituisca un impegno di ogni componente del Forum. I progetti prioritari individuati dal Comitato dei Sindaci, sono quelli con punteggio maggiore; la priorità complessiva è stata calcolata parametrizzando i giudizi di fattibilità economica, tecnica ed amministrativa e le votazioni formulate dal Forum.

Il cronoprogramma degli interventi verrà redatto annualmente dal Comitato dei Sindaci sulla base della fattibilità del progetto o anche solo di parte di esso e secondo le disponibilità finanziarie. Per i progetti dal costo elevato che non possono essere realizzati senza finanziamenti esterni si ipotizza di avviare tavoli tecnici e politici tra le Amministrazioni Comunali, al fine di aumentarne l'approfondimento (definizione delle varie fasi del progetto, definizione dei costi, individuazione dei partners) per poter accedere ad eventuali contributi.


Convenzione 2010-2012

Il Comune di Magenta aderisce ad Agenda 21 dei Comuni Est Ticino. Viene sottoscritta la nuova convenzione per gli anni 2010-2012 tra 15 Amministrazioni Comunali.


Mappa delle Comunità
Il Forum di Agenda 21 ha realizzato la Mappa delle comunità dell'Est Ticino, uno strumento concreto nel quale la gente ha indicato quali sono i caratteri significativi e distintivi del territorio in cui vive, cosa non esiste più e va ricordato, cosa c'è ancora che vale la pena di conservare e valorizzare, cosa andrà migliorato o cambiato.


TASSO

T.A.S.SO. ovvero "Territorio, Agricoltura, Società in una prospettiva Sostenibile" è un progetto pluriennale, avviato nel maggio 2011, che intende raggiungere alcuni obiettivi del Piano di Azione di Sviluppo Sostenibile di Agenda 21 approvati dal Forum e dai Comuni:
  • Promuovere l'agricoltura integrata e biologica
  • Tutelare e promuovere la produzione locale
  • Favorire le colture e gli allevamenti tradizionali
  • Promuovere il consumo critico
  • Promuovere il turismo locale sostenibile

I Comuni di Cornaredo e Vittuone aderiscono ad Agenda 21 Est Ticino. Viene stipultata la nuova convenzione di Agenda 21 dei Comuni Est Ticino per gli anni 2013-2015 tra 17 Amministrazioni Comunali.