Chiusura temporanea case dell’acqua e proroga pagamenti al 1° giugno

61

CHIUSURA TEMPORANEA DELLE CASE DELL’ACQUA PER EVITARE ASSEMBRAMENTI
Stiamo a casa: l’acqua del rubinetto è buona e sicura

Visto il DCPM del 22 marzo in tema di contenimento della diffusione del contagio da Coronavirus (COVID19) e l’ordinanza di Regione Lombardia della stessa data, che introducono ulteriori misure restrittive atte a limitare gli spostamenti delle persone e evitare ogni forma di assembramento, Gruppo CAP ha deciso di mettere temporaneamente fuori servizio tutte le Case dell’Acqua gestite sul territorio.

Gruppo CAP garantisce e continuerà sempre a garantire la potabilità dell’acqua che arriva nelle case dei cittadini e la continuità del servizio di acquedotto, fognatura e depurazione. Oltre a questo sito web, sono a disposizione dei cittadini i numeri verdi Servizio Clienti 800 428 428 (lun-ven dalle 8.00 alle 18.00) e Pronto Intervento 800 175 571 (tutti i giorni h24).

Gruppo CAP invita tutti i cittadini a bere l’acqua del rubinetto: è sicura, e l’azienda sta continuando a lavorare per assicurare tutti i controlli necessari per garantirla buona e di qualità.

Maggiori info su questa pagina.

Gruppo Cap inoltre informa che tutte le bollette già emesse, qualunque scadenza riportino, potranno essere pagate senza nessun costo aggiuntivo entro il primo giugno. A tutti i fornitori invece verrà garantito un anticipo dei pagamenti delle prestazioni già effettuate, e sarà inoltre data loro possibilità di chiedere un anticipo del 20% del contratto per le prestazioni non ancora effettuate senza costi di polizza e fidejussione che saranno coperti da CAP.
Info qui.